RUEDA DE CASINO

 

Ballare in coppia è molto divertente, insieme ad altre coppie è veramente coinvolgente.

RUEDA DE CASINO

Conosci già le basi della salsa e vorresti avvicinarti allo stile casinero tipico di Cuba? Insieme a noi potrai approfondire lo stile di ballo tradizionale, applicandolo insieme ad altre coppie di ballerini in una coreografia improvvisata e guidata, il tutto in un clima sereno e professionale al contempo. Ti aspettiamo.

UN PO’ DI STORIA DELLA RUEDA DE CASINO

Riferendosi alla SALSA che si balla a Cuba sarebbe più opportuno utilizzare il termine CASINO. Per arrivare allo sviluppo del Casino si partì dalla Contradanza importata dall’Europa a Cuba nel XIX secolo, che portò in sequenza temporale alla Danza, al Danzón, al Son cubano, al Danzonete, Danzón de Nuevo Ritmo, Cha-Cha-Cha ed infine appunto il Casino.

La rueda de casino è una forma di ballo sociale, al contempo di coppia e di gruppo (più coppie disposte a formare un grande cerchio -la rueda per l’appunto), che si esegue in uno stile di ballo che corrisponde ad una versione rinnovata del son, sviluppatasi nei decenni tra la fine degli anni ’50 e i primi anni ’80 a Cuba: il casino. Il suo nome indica chiaramente in che stile vada ballata.

All’interno di Cuba, la rueda de casino prese piede grazie al rinnovamento, in veste maggiormente dinamica, di quei generi di ballo come il son ed il cha-cha-chá che negli anni ’50 si ballavano nei circoli ricreativi e nei club per bianchi (successivamente anche per mulatti e afroamericani; il più in voga all’epoca era il Club Casino Deportivo), sulla musica suonata dalle migliori band nazionali (fra le altre, il Conjunto Casino) ed interpretata dai migliori ballerini. Come tale, essa è nata, si è sviluppata ed è tuttora almeno in parte, una forma di ballo prevalentemente per virtuosi: non a caso sono richiesti, oltre -ovviamente- alla capacità di ballare casino, una buona dose di prontezza, agilità e spirito d’adattamento, ma anche memoria coreografica e visione d’insieme.

La caratteristica principale della rueda è di essere, almeno in parte, un ballo coreografico: sebbene tanto le basi, quanto le varie evoluzioni, siano quelle del casino, tutti i partecipanti devono conoscere ed essere in grado di eseguire -o, quantomeno, copiare all’istante- le figure che vengono di volta in volta “chiamate” da uno dei ballerini [1], ossia colui che assume il ruolo di cantante; di solito trattasi del più esperto, o di quello maggiormente dotato di creatività e capacità nel dirigere gli altri partecipanti. Se da un lato è possibile risalire ad un nome comunemente accettato per la gran parte delle figure più semplici utilizzate sia a Cuba che nel mondo intero, dall’altro è anche vero che ognuno tende ad attribuire a ciascuna un nome differente, oppure ad inventarne di proprie ex-novo: questo comporta purtroppo una certa confusione e, in alcuni casi, esclusività.

Una caratteristica molto positiva della rueda de casino è sicuramente lo straordinario effetto di socializzazione che può avere: cambiare frequentemente partner durante il ballo, dal momento che le coppie si smembrano e si riformano in continuazione, offre la possibilità di far ballare tutti gli uomini con tutte le donne, anche se per brevi istanti.

La musica su cui ballare la rueda de casino, tenuto conto delle sue origini, è indubbiamente tutta la musica cubana contemporanea sulla quale si balla casino, quindi prevalentemente quella che prende origine dal son, senza eccessive contaminazioni, e che oggi viene con leggerezza definita salsa cubana. Un po’ per ignoranza, un po’ oramai per moda, fuori dall’isola si tende invece a ballarla principalmente su brani più orecchiabili -e spesso di indubbia natura commerciale-, noti come salsatón e timbatón, aventi un ritmo ed un’andatura più movimentati e allegri, probabilmente perché ritenuti più adeguati allo spirito del ballo, che prevede un approccio dinamico, scherzoso ed ammiccante di tutti i partecipanti.