AFRO

I balli etnici ti hanno sempre appassionato? Vorresti sapere qualcosa in più sulla religione, le tradizioni ed il folklore afrocubano?

AFRO PRIMI PASSI

Hai il desiderio di muoverti e sentir vibrare la terra sotto ai piedi ballando sui ritmi dei tamburi originari dell’Africa? La miriade di colori che si unisce nei vestiti dei balli tradizionali tipici del folklore di Cuba ti incanta? Per capire al meglio la musica cubana nella sua vastità ed in che modo i balli, i canti ed i ritmi originari di alcune zone dell’Africa importati a Cuba abbiano contribuito alla ricchezza di sonorità nei generi ballati oggi, abbiamo inserito nel corso di RUMBA & SON PRIMI PASSI elementi di studio del movimento, di teoria e cultura riguardanti i balli delle maggiori etnie africane presenti nell’isola. Tutto questo per approcciarsi al meglio ed approfondire ciò che di bello ha da offrire il folklore di questa fantastica terra.

PARLANDO DEI BALLI AFRO

Cuba ha una storia molto ricca di eventi benché essa sia relativamente breve. Riguardo al periodo antecedente il 1492 (anno della scoperta delle Americhe) non abbiamo molte informazioni poiché le isole dei caraibi erano abitate da popolazioni indigene locali. Con la scoperta di queste terre arrivarono ben presto i conquistadores, che spazzarono via le popolazioni locali: a quel punto serviva manodopera per le piantagioni di tabacco e canna da zucchero impiantate dagli spagnoli invasori. Vennero deportati migliaia di schiavi da diverse parti del mondo, maggiormente dall’Africa, in particolar modo da Nigeria, Camerun e Benin. Yoruba, congo, abakua e ararà sono i principali gruppi etnici deportati a Cuba: da qui la enorme varietà di ritmi, canti, balli e religioni. Nonostante le diversità culturali delle varie etnie, la cosa che maggiormente li accomunava è stata la volontà di mantenere vive le loro tradizioni, professando segretamente dai padroni schiavisti, le loro religioni, sincretizzandole talvolta con quella cristiana dei conquistadores. Le danze tipiche di questi popoli comunicano ancora oggi un forte attaccamento alle terre d’ origine e l’impetuosità’ di questi balli trasmette una forza ed una energia molto alta al ballerino oltre ad una consapevolezza maggiore del proprio corpo e di ciò che si cela dietro a queste danze ancestrali.